RADIOHEAD “IL MIO STILE DI VITA”

Ed eccoci finalmente a parlare dei RADIOHEAD …

I Radiohead sono una rock  band inglese  proveniente dall’Oxfordshire, formatasi nel 1986.

I Radiohead pubblicarono il loro primo singolo CREEP , nel 1992 , tratto dall’album di debutto Pablo honey (1993). La canzone fu un inaspettato successo mondiale e, almeno all’inizio, la band venne etichettata come una one-hit wonder. L’album, seppur ben accolto negli Stati Uniti, passò quasi inosservato in Inghilterra. Il successo in patria arrivò solo con il secondo album, The Bends (1195), che fece guadagnare alla band numerosi fans. La reputazione del gruppo crebbe ancor di più con l’uscita del terzo album; caratterizzato da un suono più esteso e dal tema ricorrente dell’alienazione moderna, OK Computer (1997) è riconosciuto da diversi critici come una pietra miliare nella musica rock degli anni novanta.

Con i loro due album Kid A (2000) e Amnesiac (2001), usciti a distanza di soli otto mesi l’uno dall’altro, la popolarità dei Radiohead arrivò ai massimi livelli.

I Radiohead, dopo quattro anni di assenza dalle scene, nel 2007, hanno completato le registrazioni del loro settimo album, intitolato In Rainbows, disponibile per il download digitale a partire dal 10 ottobre 2007.

La curiosita’ di quest’ultimo album è data dal fatto che la band abbia deciso di vendere questo lp solamente attraverso la rete.Un passo sicuramente azzardato per le tsrategia di MRKTG, poichè erano in fans a decidere il prezzo.

La trovo una mossa davvero astuta ,anche perchè i componenti della band sanno perfettamente di essere amati…

OK Computer uscì il 16 giugno del 1997, ottenendo un’estesa acclamazione della critica.

Il nuovo album vide i Radiohead spingersi verso generi più sperimentali, come l’ambient e l’elettronica. I singoli pubblicati furono Paranoid Android, Karma Police e No Surprises. La prima scelta fu volutamente anticommerciale a causa della durata del pezzo (6 minuti e mezzo). Se le radio non lo passarono abbastanza, MTV lo mandò a ripetizione insieme al video, a cartoni animati, disegnato da Magnus Carlsson. Questa scelta fu solo la prima delle tante con cui i Radiohead si sarebbero spesso posti in aperta critica nei confronti del music business. Il singolo raggiunse immediatamente la terza posizione nelle classifiche inglesi.

All’inizio del 1999 i Radiohead incominciarono a lavorare al seguito di OK Computer, anche se ciò avvenne con una maggiore disorganizzazione rispetto ai loro album precedenti. Sebbene non ci fosse più una qualunque pressione da parte della EMI, le tensioni nel gruppo erano alte. Tutti i membri avevano differenti opinioni riguardo al futuro della band. In particolare, Ed O’Brien voleva dare alla band uno stile più pop, caratterizzato da canzoni più brevi ed un maggior uso delle chitarre,mentre Yorke, che spingeva in una direzione più sperimentale, era affetto dal caratteristico blocco dello scrittore.Alla fine, tutti si accordarono sulla direzione da intraprendere, ridefinendo una volta per tutte i ruoli di ciascun membro della band.I Radiohead, all’apice della loro carriera, quando avrebbero tranquillamente potuto continuare sull’onda di canzoni come Karma Police, scelsero invece di cambiare radicalmente approccio alla musica. Le nuove canzoni erano caratterizzate da uno stile più minimalista e meno fitto, con poche chitarre riconoscibili (fatto rilevante, per una band con tre chitarristi), poche strofe, pochi ritornelli o trovate accattivanti. Altro fatto che contraddistingueva le canzoni era la presenza di una maggiore gamma di strumenti, come l’onde martenot, ritmi elettronici programmati via computer e diversi strumenti usati nel jazz. Le registrazioni furono completate nell’aprile del 2000, dopo quasi 18 mesi.

Ritornando all’album “IN RAINBOWS” Thom Yorke aveva affermato al magazine TIME :

“Mi piacciono le persone che lavorano alla nostra casa discografica, ma] probabilmente proveremmo un perverso piacere nel mandare a farsi fottere questo decadente modello di business”.

È stato affermato che nel giorno della sua uscita, l’album sia stato scaricato da 1.2 milioni di persone,mentre le prenotazioni sarebbero ammontate a tre milioni. La band, comunque, non ha rilasciato una cifra ufficiale del numero di download e prenotazioni di In Rainbows, affermando che la distribuzione via Internet era un espediente per fare incrementare le vendite del disco.

Cio’ che a mio parere li rende “UNICI ” , oltrepassando il carisma e l’autenticità della voce di THOM YORKE , è il suond quasi incontraddistinto che solo loro rendono cosi’ perfetto.

Sono davvero legata a questa band ; attraverso i loro testi ho davvero nutrito un profondo senso di serenita’ , passatemi il termine , in quanto ascoltando entro in una parete che nussuno riesce a penetrare..

VORREI CHE TUTTI RIUSCISSERO A SENTIRE CIO’ CHE SENTO IO ATTRAVERSO “THINKING ABOUT YOU”

ANCH’ESSA è DEDICATA AD UNA PERSONA ESSENZIALE NELLA MIA VITA SENZA DI LEI NON AVREI MAI CAPITO IL MONDO RADIOHEAD ..

CICALINA QUESTO è PER TE 🙂

Annunci
    • Cicalina
    • 10 maggio 2010

    Che dire…grazie!!!Bei ricordi con questa canzone,anche se non ho la voce di Tom,cantarla con il tuo accompagnamento di chitarra….gran belle cose! 😛

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: