Posts Tagged ‘ indie rock inglese ’

STRAVAGANTE PETE DOHERTY

I Babyshambles sono un gruppo indie rock inglese formatosi nel 2004. Il leader della band è il cantante  e chitarrista Pete Doherty, che fondò il gruppo in seguito al suo allontanamento dai The Libertines, dovuto presumibilmente al rifiuto della band di tollerare il suo uso di droga Doherty ha spesso contestato ciò, affermando che non era l’unico componente della band a fare uso di droga e sostenendo che Carl Barât aveva altri motivi per escluderlo dalla band.

Il nome Babyshambles potrebbe contenere un’allusione al saggio satirico Una modesta proposta di Jonathan Swift o alla bevanda alcolica Babysham.

Nell’estate del 2003 Pete Doherty fu allontanato dai Libertines e gli fu impedito di rientrare nella band finché non avesse risolto i propri problemi con la droga. Doherty decise quindi di costituire un nuovo gruppo, reclutando come cantante Steve Bedlow, già nei Libertines. Inizialmente il gruppo si sarebbe dovuto chiamare “T’ Libertines” per mettere in risalto la provenienza dei membri della band, originari dello Yorkshire. La sera del primo concerto della nuova band, però, Doherty fu arrestato per aver tentato un furto nella casa dell’amico Carl Barât. Rilasciato, partecipò al concerto organizzato dall’amico Dean Fragile al Tap’n’Tin. La critica fu fredda nei confronti della performance.

Doherty fu condannato a sei mesi di carcere per furto, sentenza poi ridotta a due mesi in appello. Rilasciato, Doherty si unì di nuovo ai Libertines e continuò a portare avanti il progetto Babyshambles. Trovò il tempo di registrare il primo singolo della band, l’omonimo Babyshambles, che fu pubblicato nell’aprile 2004  per la High Society Records. Furono stampate meno di 1000 copie tra CD  e 7 pollici ed entrambe le tipologie hanno oggi valore commerciale superiore a 50 sterline.

Nell’aprile 2010 è stato annunciato che il gruppo suonerà al T in the Park Festival del 2010.

BLOC PARTY ” FRIZZANTI”

Bloc Party è un gruppo indie rock inglese formatosi nel 1998 a Londra.

Il gruppo nasce nel 1998 dall’incontro tra il cantante Kele Okereke, inglese di origini nigeriane, e il chitarrista Russel Lissack. I due si conoscono infatti nell’Essex, contea nella quale Lissack è nato e cresciuto e dove Okereke ha compiuto gli studi. Un anno dopo, nel 1999, i due si ritrovano al Reading Festival e decidono di formare il gruppo, che inizia così a suonare sotto il nome Angel Range.

Successivamente, tramite un annuncio sul New Musical Express si unisce nel 2000 il bassista Gordon Moakes. Nel 2002 il gruppo cambia il nome in Diet e incide due brani, This is not a Competitio e The Answer, definiti dalla rivista Drowned in Sound come gli Strokes sotto anfetamina che incontrano i Cure.

Il nome Bloc Party; l’idea viene dai cosiddetti block party,tipiche feste di quartiere statunitensi con esibizioni di gruppi locali.

Il gruppo ha altresì confermato che nel nome non sono presenti allusioni né al Blocco sovietico, né al partito politico canadese del Blocco del Quebec. Moakes ha comunque dichiarato che il nome può essere visto anche come una sorta di unione in tra i blocchi orientali (Bloc) e i partiti occidentali (Party), con un chiaro senso politico, nonostante lo stesso Moakes sostenga anche che è più il suono del nome ad aver portato il gruppo a questa scelta che non l’allusione politica

Il gruppo riceve subito un buon consenso dal pubblico, specialmente grazie ad un concerto all’Electrowerkz di Londra organizzato dall’etichetta Domino records, durante il quale i Bloc Party si esibiscono come gruppo spalla dei Franz Ferdinand ,anch’esso gruppo indie molto commerciale … ma nel mondo musicale bisogna scendere a dei compromessi, affinchè la musica possa esoandersi attraverso i diversi canali.

Nel novembre del 2003 una canzone dei Bloc Party, The Marshalls are Dead, viene pubblicata su una compilation, The New Cross, dell’Angular Recording Corporation. Il loro singolo di debutto è però She’s Hearing Voices, con la giovane casa discografica Trash Aesthetics; ciò suscita l’interesse di alcuni talent scout, e i Bloc Party hanno così la possibilità di pubblicare un ulteriore singolo, Banquet, questa volta sotto l’etichetta Moshi Moshi, che li porterà infine a firmare un contratto con la Wichita Recordings nell’aprile del 2004. Il primo singolo con la Wichita è Little Thoughts, che raggiunge la top 40; segue Helicopter, che entra nella top 30.

La risonanza positiva viene anche dai The Chemical Brothers, che si avvalgono della collaborazione di Okereke nella loro canzone Believe, contenuta nell’album Push the Button.

Possiamo affermare che di questo ne sentiremo parlare per molto tempo, in quanto sono pochi i gruppi indie che riescono a pubblicare piu’ di due album , in quanto vengono sopressi dalle stesse casa discografiche..

Ho decios di pubbliacare “Helicoper” in quanto viene spesso riproposta nei diversi stili , ad esempio il dj STEVE AOKI  ha riproposto una sua versione .. ma  io preferisco decisamente l’originale …

VOI CHE NE PENSATE?